puliziamuro

Problematiche riscontrate

Un problema comune riscontrato nei muri da giardino e su tutte quelle strutture divisorie che delimitano gli spazi del verde privato è dato dalla loro costante esposizione alle intemperie. Macchie verdi, costituite principalmente da muschi e licheni, che formano la tipica patina verde in presenza di ambienti umidi, e annerimenti dovuti alla presenza di muffe o all’accumulo di agenti inquintanti, non sono solo un problema di tipo estetico, ma possono minare l’integrità strutturale delle superfici sulle quali proliferano e si accumulano.

Eliminare  macchie e annerimenti con il fai da te

Eliminare macchie verdi e annerimenti ad un loro primo insorgere con il “fai da te” è possibile, ma sicuramente un intervento fatto in casa non è risolutivo in quanto non è in grado di prevenire una nuova formazione di tali agenti degradanti e non salvaguarda l’integrità delle superfici costantemente sottoposte ad interventi di pulizia fortemente abrasiva (vedi spazzole di ferro).

La scelta del prodotto adeguato può essere effettuata solo riconoscendo le cause che stanno a monte del problema: ad esempio, è necessario capire se le macchie verdi sono provocate da muschi o da licheni che, per quanto simili agli occhi del profano, si sviluppano e vivono in condizioni assai differenti. Un ulteriore capitolo si apre anche nel distinguere se gli annerimenti sono provocati da sostanze inquinanti o muffe, anche in questo caso è fondamentale comprendere l’origine del problema per adottare la miglior soluzione possibile in termini di efficacia, durata e sicurezza di chi esegue il trattamento.

Individuare il prodotto giusto

Scoperte le cause che generano le incrostazioni, è fondamentale la scelta del prodotto giusto e a questa scelta dovrà seguire il suo corretto utilizzo. È importante seguire scrupolosamente le istruzioni d’uso di qualsiasi prodotto, tanto più se nella ricerca di un risultato soddisfaciente ci rivolgeremo ad agenti trattanti di tipo professionale che, per via della loro efficiacia, se usati in maniera poco professionale, potrebbero rovinare le superfici ed essere contemporaneamente pericolosi per un operatore incauto.

Soluzioni addottate

Come può essere visto dalla foto, l’utilizzo di un idropulitriche ad acqua calda consente un intervento incisivo nell’eliminazione delle macchie verdi provocate dalla formazione di muschio e alghe. Il calore dell’acqua permette di intervenire con una pressione più moderata rispetto alle altre idropulitrici, a tutto beneficio dell’integrità superficiale del muro stesso.
A questo primo intervento può seguire un lavaggio con prodotti a base acida che, avvantaggiandosi della rimozione di tipo meccanico effettuata precedentemente con l’idropulitrice, andrà a rimuovere le rimanenti incrostazioni, ripristinando e proteggendo in maniera duratura la superficie trattata.

Prodotti e macchinari utilizzati

  • Idropulitrice
  • FINCROST (Alca Chemical)

E in caso di muretti perimetrali dalla superficie estremamente porosa?

Nel caso di superfici estremamente porose come quelle evidenziate in foto abbiamo scelto di utilizzare un prodotto specifico quale Muffaut di Geal. Appositamente formulato per eliminare alla radice muffe, alghe e residui organici da qualsiasi superficie, è in grado di ritardardare la nuova formazione. Trascorsi 30 minuti dalla sua applicazione siamo passati alla pulizia meccanica della superficie tramite idropulitrice, andando così ad eliminare gli ultimi residui di sporco.
Un ultimo intervento fondamentale su questo tipo di superfici estremamente porose è quello di impermeabilizzazione.
Tramite un prodotto altamente professionale quale Super Idroblock possiamo, oltre ad assolvere efficacemente allo scopo di contrastare infiltrazioni d’acqua, compresa l’umidità di risalita, creare barriera anti muffa duratura, mantenendo così i risultati ottenuti nel tempo.