Utilizzando i giusti prodotti possiamo mandare in soluzione residui calcarei, macchie di smog e polveri sottili, muschi, terra ed efflorescenze, rendendoci conto a quanti inquinanti è sottoposto chi abita in città come Milano. Spesso i dati, espressi in freddi numeri, non ci aiutano a comprendere il problema, per questo nulla è meglio di una fotografia.

 

Per quanto chi vive in aree metropolitane possa essere abituato ad immagini come quella a sinistra, vedere lo sporco disciolto può forse aiutarci a capire su cosa posiamo i piedi e quanto di ciò portiamo in casa.

L’inquinamento generato dal moderno stile di vita, fatto di veicoli, caldaie e fumi di scarico è difficilmente controllabile dal singolo individuo, ma sicuramente qualcosa all’interno delle nostre abitazioni può essere fatto per limitare il più possibile l’esposizione a tali sostanze, soprattutto in luoghi che, come la nostra casa e i nostri terrazzi, percepiamo come sicuri.

Come sempre abbiamo ricoperto il pavimento di casa, operazione preliminare per proteggere le superfici interne durante tutte le fasi di pulizia e dal transito dei macchinari.  A seguire abbiamo effettuato una prima fase di  scopatura del terrazzo da trattare.
Successivamente abbiamo utilizzato Service acido, detergente a base di acido solfammico per l’asportazione di efflorescenze, residui cementizi, calcarei e ruggine superficiale. Il prodotto in questione, a differenza dell’acido muriatico, rispetta le fughe tra una piastrella e l’altra e non sviluppa vapori tossici. Una volta lasciato agire il detergente abbiamo effettuato vari passaggi con monospazzola munita di disco nero.

Aspirato il liquido di risulta, abbiamo effettuato un lavaggio con acqua chiara per rimuovere ogni traccia del precedente trattamento. Questa operazione è necessaria per evitare il mescolarsi dei vari prodotti utilizzati, evitando così reazioni chimiche indesiderate.
Nella fase successiva ci siamo occupati della rimozione dello sporco organico, lavando con monospazzola munita questa volta di disco verde dotato di abrasività intermedia e Deterjet, detersolvente sgrassante a marchio Geal.

In ultimo abbiamo steso una mano di Geal Scudo, prodotto a base acqua a funzione idrorepellente che si attesta come uno dei migliori protettivi anti-infiltrazioni presenti sul mercato. Il prodotto in questione è in grado di ostacolare la futura formazione di calcare ed evitare l’assorbimento da parte delle superfici di smog, olio e muffe, rendendo più semplice la rimozione delle macchie durante le operazioni di pulizia ordinaria che il cliente andrà ad effettuare.

 

Guarda com’è semplice da applicare:

 

Il risultato fInale:

A seguire troverete le schede dei prodotti utilizzati in questo intervento